Crea un hotspot WiFi da Android che è già collegato al WiFi

Immagina le seguenti situazioni:

1. Sei andato in un aeroporto o in un hotel, dove è necessario un nome utente e una password, per accedere al WiFi. Ora, se i tuoi amici vengono o se hai più dispositivi, non c'è modo per loro di avere accesso a Internet.

2. Il tuo laptop non sta ricevendo il segnale corretto in una parte della casa, ma lo è lo smartphone e ora desideri utilizzare lo smartphone Android come ripetitore WiFi.

3. Desideri ottenere più dispositivi sulla stessa rete WiFi per la condivisione di file, ma non hai un router.

Tutti 3 del problema potrebbe essere risolto se puoi semplicemente creare un hotspot WiFi da un Android, che è già collegato alla rete WiFi. Ma c'è un grosso problema: a causa delle restrizioni di Android, non puoi condividere il WiFi mentre sei connesso alla rete WiFi. Sì, Android viene fornito con un'opzione Hotspot WiFi portatile, che quando viene attivata, creerà un nuovo hotspot WiFi. Ma la chiave qui è: puoi condividere Internet dai tuoi dati mobili al WiFi.

Correlati: Top 5 Software per condividere file tra due computer tramite WiFi

Per fortuna, c'è un modo per convertire il tuo Android in un ripetitore WiFi. Ciò significa che il tuo Android è collegato a una rete WiFi e puoi creare un hotspot condividendo la stessa rete WiFi. Ed entrambi i dispositivi saranno in grado di utilizzare Internet contemporaneamente. Quindi, la prossima volta tu visitare un hotel o un aeroporto, dove ti offrono l'accesso a Internet in un solo dispositivo, utilizzando questa soluzione alternativa puoi attivare lo smartphone Android come ripetitore WiFi e ottenere Internet in più dispositivi. Non c'è bisogno di fare affidamento sui dati mobili e anche la velocità è piuttosto elevata.

Guarda quanto segue video oppure leggi l'articolo per istruzioni dettagliate e schermate.

Vedi anche: Vedi cosa stanno navigando gli altri sul tuo WiFi

Come funziona

Bene, il trucco è piuttosto semplice, tutto ciò che serve è un'app e una configurazione di base della rete, e il gioco è fatto. Ma prima, comprendiamo il problema e come questa app sta lavorando intorno ad esso.

Il motivo per cui non esiste un'impostazione predefinita in Android per l'attivazione del ripetitore WiFi è a causa della limitazione dell'adattatore di rete di Android, non consente di creare due connessioni contemporaneamente, ovvero se si tenta di creare un hotspot mentre il WiFi è acceso, il sistema Android spegnerà automaticamente il WiFi.

E l'app ha chiamato NetShare nessun tethering di root funziona in modo intelligente attorno a questa limitazione. Crea prima un gruppo di lavoro, che porta gli altri dispositivi sulla stessa rete. Tieni presente che al momento l'altro dispositivo non ha accesso a Internet. Ora, per condividere Internet, l'app crea un VPN in Android, a cui dovrai connetterti da un altro dispositivo. Una volta immesse le impostazioni proxy nel secondo dispositivo, reindirizzerà tutto il traffico Internet attraverso il tuo dispositivo con accesso a Internet.

Vediamo come impostare e farlo funzionare.

Correlati: Top 3 Editor di file host basati su VPN App Android (senza root)

Installazione e configurazione di NetShare

1. Dal tuo smartphone Android, vai su Google Play Store e scarica NetShare nessun tethering di root. Questa app è freemium e come suggerisce il nome non richiede l'accesso ROOT.

Installazione e configurazione di NetShare

2. Quindi, apri l'app e accendila e basta. Creerà una nuova rete wifi con un nome complicato e una password WiFi. La maggior parte di voi penserà a cambiare il nome e la password della rete, ma sfortunatamente non è possibile farlo. A causa delle restrizioni di Android, non puoi modificare il nome o la password WiFi (come fai per l'hotspot WiFi). Prendi nota del nome e della password WiFi, dovremo collegarci ad esso, da altri dispositivi.

Installazione e configurazione di NetShare

Ora, i passaggi sono leggermente diversi sulle diverse piattaforme. Cominciamo Windows primo.

Condividi WiFi da Android a Windows

1. Apri il tuo Windows PC e connettiti all'hotspot WiFi che dice: DIRECT-Android ed entra in parola d'ordine che hai visto sull'app al passaggio 2. Se apri subito il browser, non vedrai l'accesso a Internet anche se sei connesso alla rete. Per risolvere ciò, è necessario impostare un IP proxy.

Condividi WiFi da Android a Windows

2. Vai al Pannello di controllo> Rete e Internet> Opzione Internet,

Condividi WiFi da Android a Windows

3. Quindi fare clic su Connessione scheda e quindi Impostazioni LAN.

Condividi WiFi da Android a Windows

4. Seleziona "Utilizza un server proxy per la tua LAN", quindi inserisci il indirizzo IP proxy e numero di porta.

Server: 192.168.49.1

Porta: 8282

Condividi WiFi da Android a Windows

5. Salva le modifiche e chiudi il windows. Ora, se vai nel browser e cerchi qualcosa, avrai accesso completo a Internet. La velocità che raggiungi qui sarà la velocità originale del tuo wifi e sarai in grado di utilizzare Internet su entrambi i dispositivi contemporaneamente.

Relazionato: 5 Modi per calciare le persone fuori dalla tua rete WiFi

Condividi WiFi da Android ad Android

1. Porta il tuo secondo dispositivo Android e installa la stessa app Netshare.

Condividi WiFi da Android ad Android

2. Ora connettiti all'hotspot WiFi creato dal primo dispositivo Android

Condividi WiFi da Android ad Android

3. Una volta connesso all'hotspot WiFi, avvia l'app Netshare. Vedrai un pop-up che chiede la connessione VPN. Tocca Ok e il gioco è fatto. Il secondo dispositivo sarà connesso alla rete WiFi e avrà anche accesso a Internet. L'app si occuperà di impostare l'indirizzo del proxy, non devi fare nulla.

Condividi WiFi da Android ad Android

Condividi WiFi da Android a macOS

1. Apri il tuo computer Mac e connettersi all'hotspot WiFi creato dall'app Netshare.

Condividi WiFi da Android a macOS

2. Vai a Preferenze di Sistema> Rete

Condividi WiFi da Android a macOS

3. A sinistra fare clic su WiFi e quindi fare clic su Avanzate. Assicurati che il lucchetto nella parte in basso a sinistra dello schermo sia sbloccato o non sarai in grado di apportare modifiche nella schermata successiva. Per sbloccare il lucchetto, fai clic su di esso e inserisci la password di accesso.

Condividi WiFi da Android a macOS

4. Si aprirà una nuova finestra, fare clic su Proxy scheda. Seleziona la casella che dice Proxy WEb (HTTP) e digitare il seguente indirizzo IP e numero di porta.

‘192.168.49.1"E" 8282 "

Fai lo stesso per Secure Web Proxy (HTTPS)

Condividi WiFi da Android a macOS

5. Una volta fatto, fai clic su OK e salva le modifiche. Ora sarai in grado di condividere il tuo hotspot WiFi Android su macOS

Condividi WiFi da Android a iOS

1. Vai al Ambientazione app e vai a Wi-Fi ambientazione. Inizia con la connessione al Hotspot wifi creato dall'app Netshare su Android

Condividi WiFi da Android a iOS

2. Toccare l'impostazione WiFi e quindi toccare 'icona' accanto alla rete WiFi per accedere alle impostazioni specifiche della connessione wireless.

Condividi WiFi da Android a iOS3. Tocca il Manuale opzione nella parte inferiore dello schermo e digitare quanto segue sotto il Proxy HTTP opzione

Server: 192.168.49.1

Porta: 8282

Inizia con la connessione all'hotspot WiFi creato dall'app Netshare su Android

5. Al termine, tocca il pulsante della rete WiFi e quindi torna indietro alla schermata principale di Salvare le modifiche. E basta, ora sarai in grado di condividere il tuo hotspot WiFi Android sul tuo iOS

Inizia con la connessione all'hotspot WiFi creato dall'app Netshare su Android

Conclusione: utilizzo di Android come ripetitore WiFi

Ho provato l'app Netshare sul mio Google Pixel e Redmi 4, Come la mia normale fonte Internet per la mia workstation, funziona perfettamente. Anche il consumo della batteria era minimo. Se hai mai riscontrato un problema di connessione, riavvia l'app e dovrebbe ricominciare a funzionare correttamente. Tuttavia, cercando i commenti del Play Store sembra che le app non funzionino su alcuni smartphone Android di fascia bassa.

E la bomba più grande è, dopo il periodo di prova, l'app smetterà di funzionare per il traffico https e poiché Google funziona solo su https, significa che Internet smetterà di funzionare dopo aver usato alcuni dati. E l'unico modo per risolverlo è l'aggiornamento al piano professionale, che può costare da qualche parte circa $6. E questo è molto, tieni presente che per $ 20, puoi acquistare un ripetitore wifi fisico.

Aggiornare: Lo sviluppatore di Netshare ci ha contattato e stanno valutando la possibilità di distribuire 10 minuti gratuiti di connessione HTTPS per sessione. Vedi lo screenshot qui sotto.

Relazionato: 9 Suggerimenti per la correzione – WiFi connesso ma nessun accesso a Internet