Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

La Canon PowerShot G5 X Mark II è stata lanciata contemporaneamente alla Canon PowerShot G7 X Mark III e viene fornita con lo stesso nuovo sensore CMOS "impilato" e DIGIC 8 processore, per consentire un cambiamento graduale delle funzionalità di registrazione video, da full HD a 4K, oltre a prestazioni ISO elevate migliorate e un'insolita modalità burst a 30 fps completamente automatica che cattura le immagini nel formato CR3 RAW di Canon altamente efficiente.

Questa spinta verso velocità, potenza ed elaborazione ci ricorda la continua evoluzione di Sony delle sue piccole ma costose fotocamere serie RX100. E questa non è l'unica caratteristica del nuovo G5 X Mark II che ha un'eco Sony al riguardo. Aspetta di arrivare al mirino.

Il G5 X ha anche un nuovo obiettivo zoom 5x, che è entrambi più lungo dell'obiettivo sull'originale PowerShot G5 X, con una nuova lunghezza focale equivalente massima di 120 mm, ma offre anche un veloce f /1.8 apertura con l'impostazione di zoom più ampia che scende solo a f /2.8 anche a zoom completo. Il solo obiettivo fa sembrare la G5 X Mark II che potrebbe potenzialmente essere una delle migliori fotocamere compatte da acquistare in questo momento, e il suo 1sensore da pollici offre un vantaggio immediato nella qualità dell'immagine rispetto alle normali fotocamere a punti e scatta e persino ai migliori telefoni cellulari con fotocamera.

Altre caratteristiche degne di nota in questa nuova fotocamera includono il bracketing della messa a fuoco incorporato (fino a 100 scatti), i panorami integrati nella fotocamera alla massima risoluzione e l'interfaccia utente riveduta che offre un aspetto molto simile alle fotocamere EOS di Canon – Canon afferma che il suo premio I modelli Powershot come questo sono spesso scelti come "seconde" telecamere dai fan di EOS. Con questo in mente, Canon ha anche aggiornato gli stili di immagine per riflettere più accuratamente quelli sulle sue fotocamere DSLR.

Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

La Canon PowerShot G5 X Mark II è abbastanza piccola da poter essere inserita nella tasca della giacca, ma offre quasi la stessa potenza di una DSLR.

(Credito immagine: Future / Digital Camera World)

specificazioni

Sensore: 20.1MP 1-in CMOS in pila
Processore di immagini: DIGIC 8
Punti AF: Contrasto AF a 31 punti
Gamma ISO: 125 a 12.800 (exp. 25.600)
Dimensione massima dell'immagine: 5, 472 x 3, 648
Modalità di misurazione: Valutativo, ponderato al centro, spot
Video: 4K UHD a 30p, 25p
Mirino: EVF pop-up
Scheda di memoria: SD / SDHC / SDXC (UHS I)
LCD: 3touchscreen inclinabile da pollici, 1.04m punti
Scoppio massimo: 30 fps (full auto)
Connettività: Wi-Fi, Bluetooth
Taglia: 110.9 x 60.9 x 46mm
Peso: 340g (solo corpo, con batteria e scheda SD)

Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

La nuova Canon PowerShot G5 X Mark II (anteriore) è più compatta della prima versione (posteriore), principalmente perché il mirino è ora incorporato nel corpo della fotocamera, non montato sulla parte superiore.

(Credito immagine: Future / Digital Camera World)

Costruire e gestire

L'originale PowerShot G5 X aveva un design "micro-DSLR" piuttosto accattivante che includeva un mirino elettronico in un alloggiamento nella parte superiore della fotocamera. Il nuovo G5 X Mark II è molto diverso. L'alloggiamento del mirino è sparito e l'EVF è ora incorporato nel corpo tramite la disposizione pop-up / slide-out utilizzata per la prima volta da Sony sulle sue fotocamere della serie RX100.

Ciò ha permesso un design del corpo rettangolare più piccolo, più ordinato, il che significa che il nuovo modello è molto più tascabile di quello vecchio – d'altra parte, ha perso molto il carattere e il fascino del design originale, anche se è più pratico. Hmm.

Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

I quadranti superiori sembrano solidi e ben fatti e l'anello di controllo attorno all'obiettivo è utile.

(Credito immagine: Future / Digital Camera World)

Il nuovo G5 X Mark II sembra molto simile al G7 Mark III lanciato nello stesso momento, che ci è stato detto che è intenzionale. Il layout di controllo e l'aspetto esterno sono molto simili e devi guardare da vicino per capire quale sia.

Il mirino a scomparsa mantiene la forma della fotocamera più compatta, ma sembra che sia un po 'trascinata doverla sollevare e quindi estrarre l'oculare prima di poterlo utilizzare. Non è il massimo EVF sul mercato con 2.36 milioni di punti, ma è nitido e chiaro e fa il lavoro.

Ci piace la sensazione generale di qualità, il quadrante "impilato" e il quadrante di compensazione EV e l'anello di controllo dell'obiettivo personalizzabile. Questa è una piccola fotocamera, tuttavia, e inevitabilmente questo influisce sulla sua usabilità quotidiana. Una fotocamera che ti sta in tasca è un'ottima idea, ma se non ti piace scattare con essa, è lì che è probabile che rimanga.

Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

Sul retro del G5 X Mark II c'è un display touchscreen inclinabile e un mirino elettronico a comparsa / estraibile che utilizza un meccanismo visto per la prima volta sulla serie Sony RX100.

(Credito immagine: Future / Digital Camera World)

Prestazione

PowerShot G5 X Mark II utilizza lo stesso sensore, processore e sistema di autofocus del G7 X Mark III e si sente molto simile all'uso, con AF rapido e positivo a normali distanze di messa a fuoco e impostazioni di zoom, e in particolare rilevamento del viso rapido ed efficace.

La qualità dell'immagine è meno impressionante. Il G5 X Mark II ha a 1da 5 pollici, che è molto più grande del sensore medio compatto della fotocamera e metà delle dimensioni di una DSLR o di una fotocamera mirrorless, quindi ci aspettavamo risultati puliti e nitidi. Ma mentre i colori nei nostri scatti di prova erano naturali, incisivi e saturi e le esposizioni erano generalmente molto ben bilanciate, i dettagli precisi erano meno impressionanti.

È stato deludente vedere lo stesso tipo di riduzione del rumore smussata a cui siamo abituati a vedere smartphones e punta e scatta compatti, ma non in una fotocamera compatta premium. È molto meno ovvio, essere onesti, ma è comunque lì. Quando si ingrandisce e confronta la resa dei dettagli del G5 X Mark II con quella di una fotocamera APS-C, il distinto effetto levigante nei dettagli finemente strutturati è deludente – come lo è la nitidezza dell'immagine piuttosto grossolana, che può lasciare aloni sottili intorno ad alcuni oggetti . I megapixel non sono tutto.

Recensione Canon PowerShot G5 X Mark II

PowerShot G5 X Mark II è sicuramente più tascabile rispetto al suo predecessore, ma alcuni potrebbero dire che ha perso un po 'del suo carattere – ora assomiglia molto al più economico PowerShot G7 X Mark III.

(Credito immagine: Future / Digital Camera World)

Primo verdetto

La nuova Canon PowerShot G5 X Mark II è sicuramente più piccola e più potente del suo predecessore. Ora ha un obiettivo zoom 5x a lungo raggio, un design più compatto grazie al suo EVF pop-up e alla capacità di ripresa video 4K molto più potente. Ma era saggio Canon lasciare fuori una presa per microfono? In un'epoca di entusiasti vlogger e creatori di contenuti, questo sembra un errore. Canon indicherà che il G7 X Mark III più economico ha una presa per microfono, ma questa fotocamera non ha un mirino, quindi sembra che ti venga chiesto di fare una scelta che non dovresti fare.

La PowerShot G5 X Mark II è una fotocamera tascabile interessante e potente per i fotografi e i videografi appassionati, ma non è economica e non è perfetta per foto o video. Il G5 X Mark II spunta molte caselle, ma non sono tick molto forti.

Leggi di più:

• Il punto migliore e scatta fotocamere per ottenere subito
• Le migliori fotocamere Canon, da PowerShot a EOS
• Queste sono le migliori fotocamere per il vlogging