Twitter si sbarazzerà di tutta la propaganda politica della sua piattaforma

Le elezioni degli Stati Uniti, sollevate per il prossimo 2020, sono riuscite a creare sempre più controversie con l'avvicinarsi della data. Non è un segreto per nessuno che, ultimamente, ci sia stata molta agitazione attorno alle campagne utilizzate per questo processo elettorale e alle conseguenze che ciò potrebbe avere.

Un chiaro esempio di ciò è il caso di Facebook, che è stato ampiamente bombardato da critiche per i suoi controlli lassisti riguardanti annunci Permette sulla tua piattaforma. In mezzo a tutto questo caos, Twitter Ha preso una decisione.

Di recente, attraverso un tweet, il CEO del social network Jack Dorsey, ha annunciato la risoluzione dell'azienda. Come ai tempi del proiettato Tik Tok, adesso Twitter Si allontanerà completamente dallo scandalo ponendo fine alla propaganda politica della sua piattaforma. Il debug della piattaforma inizierà il 15 novembre di quest'anno e, entro il 22 dello stesso mese, è previsto che Twitter Essere completamente liberi dalla propaganda politica.

Perché questa decisione?

Il tweet in cui la separazione di Twitter dalla sfera politica, è anche accompagnato da altri messaggi lasciati dallo stesso Dorsey. In uno di essi, ribadisce che il social network ritiene che la portata dei messaggi politici non debba essere misurata in base al denaro che investono nella piattaforma.

Indicano che, in questo modo, un messaggio specifico sugli utenti verrebbe forzato, senza che questi potessero scegliere. Poiché questa è una contraddizione rispetto a tutte le politiche di Twitter, hanno preso la decisione di prendere le distanze completamente dalla situazione.

Chi influenzerà questo cambiamento?

Con tutto quanto detto sopra, resta da sapere quali saranno le agenzie e le entità politiche che saranno lasciate fuori da questa piattaforma. Fondamentalmente, tutti quelli che hanno un impatto diretto sulla decisione degli elettori saranno eliminati.

Pertanto, qualsiasi campagna politica a favore o contro qualsiasi individuo o movimento dovrà abbandonare il social network. Dopo questo, ci saranno solo quelli che, nonostante siano legati alla politica, non cercano di influenzare ma solo di informare.

Ad esempio, l'account che offre dati sul processo elettorale e sulla registrazione degli elettori rimarrà all'interno della piattaforma. Da allora, questo non cerca di interferire con il risultato, ma di offrire dati sul processo per renderlo il più efficiente possibile.

Viene predicato con l'esempio

Uno dei tweet di Dorsey, nonostante non ne abbia parlato Facebook, sembra fare riferimento diretto alla sua situazione. Lì, chiarisce che non è etico per la squadra di Twitter predicare che cercheranno neutralità e giustizia nei loro sistemi pubblicitari e, allo stesso tempo, offriranno vantaggi extra a coloro che sono disposti a pagare abbastanza.

Con ciò, è chiaro che questo social network non prevede di interferire con gli stessi problemi in cui altri (Facebook) sembrano avere entrambi i piedi completamente fangosi. Un altro dei tweet di Dorsey indica che sono solo una piccola parte del meccanismo di propaganda. Tuttavia, indica anche la tua fiducia nel fatto che questa decisione, a lungo termine, sarà in grado di dare i suoi frutti.