WhatsApp vuole porre fine alle notizie false e integrerà la ricerca di Google

WhatsApp ha compiuto sforzi per porre fine alle notizie false. Esistono già diverse misure e le novità che sono state create per impedire che si diffondano sulla tua rete.

Per aumentare ulteriormente questa sicurezza, presto emergerà una nuova misura. Presto sarà possibile effettuare ricerche sui collegamenti e le informazioni ricevute.

WhatsApp ha fornito notizie false sulla ricerca di Google

La ricerca è una nuova funzionalità di WhatsApp

Dai, è solo nei test, ma c'è un novità presente nell'ultima versione di WhatsApp per Android. È stato aggiunto in questa versione, ma non può ancora essere utilizzato dagli utenti. Presto sarà esteso a tutti.

Questa novità verrà applicata ogni volta che arriva un messaggio che viene inoltrato da un altro contatto. Una lente d'ingrandimento sarà presente accanto al messaggio, in modo che sia possibile cercare su Google i contenuti ricevuti dall'utente.

La lotta contro le notizie false continua

Questa nuova opzione non sarà presente al primo inoltro, ma dopo che questo messaggio è stato inoltrato più volte. Pertanto, è garantito che solo i messaggi più inoltrati possono essere considerati dubbi.

WhatsApp ha fornito notizie false sulla ricerca di Google WhatsApp ha fornito notizie false sulla ricerca di Google

Cliccando su quella lente d'ingrandimento, il testo ricevuto verrà inoltrato a una ricerca su Google, dove l'utente sarà in grado di confermare che è reale e affidabile. Pertanto, le notizie false saranno limitate e confermate. All'utente verrà sempre chiesto di confermare che desidera effettuare ricerche su Google.

Avvisi più visibili in un messaggio inoltrato

Oltre a questa novità, ci sarà un rafforzamento nei messaggi più condivisi. Gli avvisi che il messaggio è stato inoltrato saranno più visibili e attireranno quindi una maggiore attenzione per gli utenti, che possono così comprenderne l'origine.

Come abbiamo detto prima, si tratta di novità ancora in fase di sperimentazione e che non possono essere utilizzate da tutti. Saranno valutati e arriveranno presto sulla versione stabile di Android. Questo è un altro passo importante di WhatsApp per combattere le notizie false.